Musica natalizia e canzoni

Condividi su Facebook Le più belle e famose canzoni di Natale, per entrare davvero nell'atmosfera natalizia durante le feste

Raccolta di musica natalizia da ascoltare

Dopo aver cliccato sul pulsante verde della canzone che desideri, pazienta il tempo di caricamento (20 secondi o piu')


PlayStop
Dance of the Sugar Plum Fairy
Deck the Halls with Boughs of Holly
It Came Upon a Midnight Clear
Jesu, Joy of Man's Desiring
Jingle Bells
Jingle Bells Slow Mix
Oh Christmas Tree
Oh Holy Night
Oh Little Town of Bethlehem
Silent Night, Holy Night
What Child is This?

Le canzoni tradizionali di Natale

sono una delle componenti principali della cultura e anche se non sempre sono tutti intonati, cantare le canzoni di Natale tutti insieme in famiglia è una delle più belle tradizioni.
Sant'Alfonso Maria dè LiguoriIl più famoso canto italiano "Tu scendi dalla stelle" nacque più di 250 anni fa in Campania da Sant'Alfonso Maria dè Liguori.
Nel dicembre dell'anno 1754 il compositore si trovava a Nola , in provincia di Napoli, dove era stato chiamato a predicare la novena di Natale, e proprio lì inventò e scrisse la canzone.
Nella colorita scenografia campana gli fluirono alcune strofe, e così Santo Alfonso pensò di esprimere i più spontanei sentimenti dell'animo popolare sul Natale.
Oltre alle parole improvvisò anche la melodia, che fissò su un pezzetto di carta.
La sera di Natale il compositore intonò la sua canzoncina davanti ad un pubblico di fedeli ammutolito dallo stupore. Infatti, una volta che la messa fu conclusa, molti credenti uscirono dalla chiesa e avendo afferrato al volo il motivo, iniziarono a fischiettarlo per le vie della città.
Fu così che l'anno seguente la canzone fu stampata a Napoli, per subire qualche ritocco postumo nel 1769, quando fu inserita nella raccolta di canzoni spirituali la cui fama é giunta sino ai giorni nostri.


Concerto di Natale

Il Concerto di Natale in Vaticano é un evento natalizio nato nel dicembre 1993 da un'idea di Stefania Scorpio, che dopo aver messo a punto con il Vicariato di Roma il progetto "50 Chiese per Roma", voleva farlo conoscere al grande pubblico, illustrarne le motivazioni e stimolare la generosità di tutti affinché contribuissero, anche in termini finanziari, alla sua realizzazione.
Anche se il progetto sembrava di ardua realizzazione, è invece divenuto una realtà consolidata, che, ad oggi, si concretizza nella costruzione di 39 nuovi centri di culto.
Sin dal 1993, anno del debutto del Concerto di Natale, sono centinaia gli artisti che hanno aderito all'invito della Chiesa di Roma.


Concerto di Natale in Vaticano Renato Zero


Concerto di Natale in Vaticano Nek



Concerto di Natale in Vaticano Claudio Baglioni

I testi delle canzoni di Natale


Bianco Natale

Col bianco tuo candor neve
sai dar la gioia ad ogni cuor.
E' Natale ancora, la grande festa
che sa tutti conquistar.

Un canto vien dal ciel lento,
e con la neve dona a noi,
un Natale pieno d'amor,
un Natale di felicità.

Quel lieve tuo candor, neve
discende lieto nel mio cuor
nella notte Santa,
il cuore esulta d'amor,
è Natale ancor.

E viene giù dal ciel, lento
un dolce canto ammaliator,
che mi dice, spera anche tu
è Natale non soffrire più.

Tu neve scendi ancor lenta
per dare gioia ad ogni cuor
è Natale spunta la Pace Santa
l’Amor che sa conquistar.

Tu dici nel cader neve
il Cielo devi ringraziar!
Alza gli occhi guarda lassù
é Natale non si soffre più.

E' Natale spunta la Pace Santa
l’Amor che sa conquistar.

Tu dici nel cader neve
il Cielo devi ringraziar!
Alza gli occhi guarda lassù
é Natale non si soffre più. (palla_natalizia.jpeg)

Astro del ciel

Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu che i Vati da lungi sognar,
Tu che angeliche voci nunziar,
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu di stirpe regale decor,
Tu virgineo, mistico fior,
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!
Astro del ciel,
Pargol divin,
mite Agnello Redentor!
Tu disceso a scontare l'error,
Tu sol nato a parlare d'amor,
luce dona alle menti, pace infondi nei cuor!
luce dona alle genti, pace infondi nei cuor!

Din Don Dan

Scende giù dal ciel
su tutta la città
un candido mantel
che la ricoprirà,
la stella annuncerà:
è nato un bambinel
nella vecchia stalla
tra la mucca e l' asinel.
Din don dan, din don dan
che felicità!
Il Natale cambierà,
tutti buoni renderà!
Din don dan, din don dan
din don, din don dan!
Oggi é nato il buon Gesù
tra la neve che vien giù.
La renna al Polo Nord
scampanellando va,
le strenne porterà
a tutti i bimbi buoni.
E dalle Alpi al mar,
i bimbi di quaggiù
aspettano quei doni
che regala il buon Gesù.

Tu scendi dalle stelle

Tu scendi dalle stelle o Re del cielo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo.
O Bambino mio divino, io ti vedo qui a tremar.
O Dio beato!
Ah! Quanto ti costò l'avermi amato.
Ah! Quanto ti costò l'avermi amato.
A te che sei del mondo il Creatore,
mancano i panni e il fuoco, o mio Signore.
Mancano i panni e il fuoco, o mio Signore.
Caro eletto pargoletto, quanta questa povertà
più mi innamora,
giacchè ti fece amor povero ancora.
Giacchè ti fece amor povero ancora.
Tu lasci del tuo Padre il divin seno,
per venire a tremar su questo fieno;
per venire a tremar su questo fieno.
Caro eletto del mio petto, dove amor ti trasportò!
O Gesù mio, perchè tanto patir, per amor mio...

Venite fedeli

Venite Fedeli, l'angelo ci invita, venite, venite a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo, venite adoriamo il Signore Gesù.
La luce del mondo brilla in una grotta; la fede ti guida a Betlemme.
La notte risplende, tutto il mondo attende: seguiamo i pastori a Betlemme.
Il Figlio di Dio, Re dell'universo, si è fatto Bambino a Betlemme.
"Sia gloria nei cieli, pace sulla terra", un angelo annunzia a Betlemme

L'albero di Natale

S'accendono e brillano
gli alberi di Natale.
S'accendono e radunano
grandi e piccini intorno.
I rami si trasformano
con bacche rosse e fili d'or.
Risplendono e sfavillano
gli alberi di Natale.
Fra i canti degli arcangeli
ritorna il bambinello,
riposa nel presepio e
lo scalda l'asinello.
I rami verdi toccano
la capannina di carton
e l'albero illumina
la culla del Signore.
S'innalzano, risuonano
i canti di Natale,
ricordano agli uomini:
giustizia, pace e amore.
La loro dolce musica
giunge fra tutti i popoli.
Ripete ancor agli uomini:
giustizia, pace, amore.

Ninna nanna al bambin Gesù

Che magnifica notte di stelle
t'irradia il cammino!
quale pace divina e solenne
hai prescelto, o Bambino!
Implorato per secoli eterni
con lungo dolore,
a redimere scendi i mortali
Divin Redentore!

Ninna nanna! Ninna nanna!
Oh! riposa nel queto dormir,
Bambinello venuto a soffrir!
Ninna nanna! Ninna nanna!
Oh celeste Bambino, al tuo amor
tutto avvampa il mio cor.

Nel lontano mistero
già amavi, o Signore,
questa fragile creta superba
impastata d'errore:
or cogli Angeli anch'io nel Presepe
T'adoro, o Messia,
ed offrire Ti vò la purezza
dell'anima mia. :

Ninna nanna! Ninna nanna!
Oh! riposa nel queto dormir,
Bambinello venuto a soffrir!
Ninna nanna! Ninna nanna!
Oh celeste Bambino, al tuo amor
tutto avvampa il mio cor.